Categorie
Hardware e Software Internet, Telefonia, ADSL e Social

YouTube e Chrome: CPU al 100% su linux debian

Recentemente ho deciso che era giunto il tempo di risolvere un fastidioso problema con la mia installazione debian testing xfce 64bit (buster).

Mi riferisco ad un fastidioso picco della cpu praticamente costante oltre il 90% (spesso fisso al 100%) con conseguente rallentamento dell’intero sistema e quindi inevitabile “scattosità” dei video su youtube in alta risoluzione (eg, trailer, e simili) – soprattutto a schermo intero.

Per risolvere le stavo provando tutte, ma niente riusciva a sistemare questa situazione decisamente antipatica.

 

Stavo persino pensando di cambiare scheda video con un’altra che ho in casa (e che vendo dato che non la utilizzo):

 

Ma i problemi mi piace risolverli, non montare schede video inferiori sperando che driver diversi diano risultati migliori, e quindi ho voluto indagare di più…

 

Così ho aperto una discussione su facebook: https://www.facebook.com/groups/debianitalia/permalink/10155023114318163/

Dove, come potete leggere, si consigliava di passare al kernel rt (realtime, bassa latenza), ma questo non è disponibile su testing e quindi… niente, pazienza!

 

Poi si è passato a xorg:

Section "Device"
Identifier "Radeon"
Driver "radeon"
Option "AccelMethod" "glamor"
Option "DRI" "3"
Option "TearFree" "on"
Option "ColorTiling" "on"
Option "ColorTiling2D" "on"
EndSection

Ma anche qui, purtroppo, non ho ottenuto grandi risultati (la cpu era comunque alta – infatti scattava comunque).

 

Infine qualcuno ha tirato in ballo chromium… e dunque ho provato e… “tutto ok! andava alla grande” 😀

 

Ho dunque scoperto che il problema sembra dipendere da quanto segnalato qui:

Since the introduction of VP9, youtube videos are now mostly streamed in VP9, requiring a lot of CPU computing to decode and killing my battery. In safari, which is not compatible VP9, videos are streamed in h.264 and the CPU load is very low due to hardware acceleration for this format.

https://superuser.com/questions/820144/chrome-force-youtube-to-play-video-in-h-264-instead-of-webm-vp9

Insomma, l’introduzione del formato VP9 causa problemi di cpu (almeno a me e a qualcun altro) e quindi bisogna trovare qualche browser non compatibile con VP9 per evitare il problema.

 

Ora, VP9, in teoria, dovrebbe essere presente su chromium, ma andando su: https://www.youtube.com/html5

otteniamo questo:

YouTube chrome_vs_chromium
chrome a sx, chromium a dx

 

Così il video viene “servito” in h.264 o altri formati (validissimi, ma che non causano il problema della cpu al 100%).

Da test fatti, pertanto, se avete il problema della cpu alta con i video di youtube su chrome con linux, potete provare a passare a chromium e vedere se risolvete (io ho risolto).

 

Un’altra alternativa è l’estensione: https://chrome.google.com/webstore/detail/h264ify/aleakchihdccplidncghkekgioiakgal

Risultato dopo l’installazione dell’estensione:

YouTube + h264ify


Per maggiori info su “le differenze tra chrome e chromium”:

The Difference between Google Chrome and Chromium on Linux

Chromium on Linux has two general flavors: You can either get Google Chrome or chromium-browser (see Linux Chromium Packages. This page tries to describe the differences between the two.

In short, Google Chrome is the Chromium open source project built, packaged, and distributed by Google. This table lists what Google adds to the Google Chrome builds on Linux.

Google Chrome

  • Colorful logo
  • Reports crashes only if turned on. Please include symbolized backtraces in bug reports if you don’t have crash reporting turned on.
  • User metrics only if turned on
  • Video and Audio codecs (may vary by distro)
    • AAC, H.264, MP3, Opus, Theora, Vorbis, VP8, VP9, and WAV
  • Sandboxed PPAPI (non-free) Flash plugin included in release
  • Code is tested by Chrome developers
  • Sandbox is always on
  • Single deb/rpm package
  • Profile is kept in ~/.config/google-chrome
  • Cache is kept in ~/.cache/google-chrome
  • New releases are tested before being sent to users
  • Google API keys are added by Google

Chromium

https://chromium.googlesource.com/chromium/src/+/master/docs/chromium_browser_vs_google_chrome.md

 

Categorie
Hardware e Software Suggerimenti e Trucchi

Tor: come installarlo e usarlo su linux debian e chrome

Tor, lo sapete ormai un po’ tutti cos’è, vero? Per chi non ne avesse mai sentito parlare:

In informatica #Tor (acronimo di #The #Onion #Router) è un sistema di comunicazione anonima per Internet basato sulla seconda generazione del protocollo di rete di onion routing. Tramite l’utilizzo di Tor è molto più difficile tracciare l’attività Internet dell’utente; difatti l’uso di Tor è finalizzato a proteggere la privacy degli utenti, la loro libertà e la possibilità di condurre delle comunicazioni confidenziali senza che vengano monitorate. Tor è disponibile per Windows, OS X e diversi sistemi operativi unix-like (principalmente le distribuzioni Lightweight Portable Security (LPS), una distro leggera che si lancia da chiavetta USB o CD senza installare nulla, e realizzata dal Dipartimento della Difesa US e dalla Software Protection Initiative; oppure Tails, interamente pensata per privacy e riservatezza, in cui è già pre-installato il browser), è software libero e si basa sulla licenza BSD. È anche disponibile un’interfaccia di gestione: Vidalia. […] https://it.wikipedia.org/wiki/Tor_(software)

Per farla molto breve, con tor si può cambiare il proprio ip e quindi navigare in modo “almeno un po’ più sicuro” (almeno quando si ha intenzione di fare i meno bravi, altrimenti sono rari i casi in cui è davvero necessario ricorrere a tor e simili).

 

Detto ciò, come installare e usare tor su linux debian? (e linux, si sa, è “difficile”)  😀

Ve lo spiego io con questa rapidissima video guida in alta risoluzione (fatta da me per l’occasione):

Categorie
Hardware e Software Suggerimenti e Trucchi

Linux: Verificare gli ultimi pacchetti installati e/o aggiornati

Sono su #Linux #Debian, spuntano gli aggiornamenti, li faccio senza badare e poi mi chiedo: “cosa sarà stato aggiornato”? 😀

Oppure installo un pacchetto via synaptic, e questo si tira dietro altri pacchetti, e quindi – per fretta o sbadataggine – vado avanti senza badarci troppo finché non ci ripenso e dico: “cosa diamine avrò installato”? xD

Vi è mai capitato? A me, lo avrete capito, capita molto spesso, purtroppo 😐

 

Grazie al fidato terminale, però, possiamo facilmente cavarcela…

Categorie
Hardware e Software

#DoudouLinux: un sistema operativo per i piccoli

Stavo cercando un modo facile e veloce per riciclare un vecchio #netbook ormai in disuso da anni. Avendo una #debian #xfce come primo e unico OS sul desktop, avevo dunque pensato di installarci una qualche distribuzione linux “seria e leggera” (tipo la mia amata debian con xfce, per l’appunto!), ma poi, casualmente, mi sono imbattuto in “#DoudouLinux” (una versione di #Linux adatta ai piccoli – basata su debian!).

E dunque, avendo due figlie piccole (di cui una ha poco più di due anni) … ho subito pensato: “beh, proviamola” 😀

PS: In questo articolo presentiamo semplicemente il sistema (fonte doudoulinux.org). Seguirà a breve un nuovo articolo con l’installazione in virtualbox e prime impressioni.

 

DoudouLinux – Il computer che preferiscono!

doudolinux bluefishDoudouLinux [1] è progettato in particolare per i bambini, per rendergli l’uso del computer più facile e piacevole possibile (ed anche per i loro genitori! [2]). DoudouLinux fornisce decine di applicazioni adatte a ragazzi dai 2 ai 12 anni di età e mette a loro disposizione un ambiente tanto facile da usare quanto una console di gioco. I bambini possono imparare e divertirsi senza che Papà e Mamma li controllino!

doudolinux actovity menu
Anteprima doudoulinux…

 

doudolinux iusericonMa DoudouLinux è facile anche per mamma e papà. Disponibile come un CDROM auto-avviante, DoudouLinux non necessita di essere installato. Esso non modifica né i dati del computer su cui è in uso né il sistema installato nel computer. Viene fornito con un sistema di filtraggio dei contenuti per impedire che i bambini possano accidentalmente visitare siti inadeguati alla loro età [3]. Potete portare DoudouLinux ovunque e lasciare i bambini di fronte al computer senza preoccuparvi. DoudouLinux può essere prestato, offerto, copiato tutte le volte che volete, proprio come i bambini sono abituati a fare con i normali giocattoli nel cortile della scuola! E tutto questo è perfettamente legale, quindi DoudouLinux è davvero privo di rischi sotto tutti i punti di vista.

doudolinux epiphanyDoudouLinux ha anche l’obiettivo di rendere i computer accessibili, senza discriminazioni, a tutti i bambini del mondo. Per questo motivo sul sito web DoudouLinux.org siete liberi di scaricare (oggi e sempre) versioni complete e gratuite. Inoltre DoudouLinux è disponibile in molte lingue, in modo che ogni bambino si senta a suo agio quando inizia a leggere. Al momento sono supportate ben 25 lingue. Possono essere generate versioni in più di 60 lingue [4], ma la qualità della traduzione è sfortunatamente non omogenea tra le varie lingue [5]. Nel caso in cui ti facesse piacere aiutarci a tradurlo nella tua lingua, per favore mettiti in contatto con noi.

Leggi di più…

Note

  1. Pronunciato “DuDuLinux”.
  2. Tuttavia, Papà e Mamma avranno bisogno di praticare durante la notte se non vogliono sentirsi troppo impreparati!
  3. Questa funzione è ancora in prova per Arabo, Rumeno, Serbo ed Ucraino, così come per le altre lingue non ancora completamente supportate.
  4. DoudouLinux è già disponibile e pronto da scaricare in molte lingue, ma volendo è possibile costruire da soli un DoudouLinux in altre lingue.
  5. Lo stato di avanzamento delle traduzioni può essere verificato in linea su Transifex

 


Vi ha incuriosito? Avete bimbi dai 2 ai 12 anni e desiderate fargli provare questo sistema? 🙂

Allora che aspettate? Scaricate subito la iso!

File non disponibile: http://download.doudoulinux.org/file/livecd/2.1/doudoulinux-hyperborea-2.1-it.iso

Torrent: http://download.doudoulinux.org/file/torrents/livecd/doudoulinux-hyperborea-2.1-it.iso.torrent

Io ho appena completato il download!

 

Adesso avvio il tutto in virtualbox e poi, magari, caricherò l’iso su gdrive (seguirà secondo articolo con procedura di installazione) 😉

 

Categorie
Hardware e Software Suggerimenti e Trucchi

Android e MTP: come montare il dispositivo su Linux

La mia debian9 è installata ormai da un po’, ma ieri sera ho dovuto sbatterci la testa per montare il mio Huawei P8 Lite 2017 (Android) tramite MTP (Multimedia Transfer Protocol).

Sembrava una cosa complessa da fare tramite il solito fstab ecc, o via mtp-tools e altre robe che trovavo in vari forum, ma – alla fine – me la sono sbrigata con un piccolissimo tool ovvero: gvfs-backends

 

Installato questo