#Lorenzin: Non posso vivere in un’Italia che rilascia #mafiosi e #condanna #genitori

#Lorenzin: Non posso vivere in un’Italia che rilascia #mafiosi e #condanna #genitori

#Lorenzin, sto studiando per diventare OSS e quindi, a dirla tutta, molto probabilmente, sono persino più qualificato di te sull’argomento #Vaccini!

E bene, per quanto io possa anche accettare determinate argomentazioni su morbillo, tetano, meningococco e simili, non posso comunque accettare di vivere in un’Italia dove una come te (sì, ti do del tu) impone a me di vaccinare le mie figlie per malattie come rosolia e varicella (pericolosità praticamente patetica – soprattutto, parlando di rosolia, prima del periodo adolescenziale).

Imponete cose folli, ma mai tagli di stipendi o di pensioni d’oro, vero? Questo, nient’affatto cara Lorenzin, è fascismo bello e buono, praticamente da dittatura.

Io sono un cittadino Italiano, e tu sei una mia dipendente, dipendente del popolo Italiano, anche se – in realtà – non sei nemmeno stata votata.

State esagerando. Ma da mo’ che state esagerando!

 

Prima o poi, inevitabilmente, i potenti cadono – la storia si ripete.

Abbassa(te) la cresta prima che sia troppo tardi: c’avete proprio rotto.

Questo il pensiero su twitter,
il pensiero del popolo:


Sinceramente, in questo momento, il pensiero in famiglia è che:
piuttosto che accettare quest’ennesima porcata, meglio fare i bagagli e cambiare aria!

 




Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.