Synaptic: how to fix menu issue in Xfce

Sto lavorando/testando Linux Debian con Xfce in Virtualbox e, devo dire, non ho avuto nessun problema (tranne che per un piccolo bug con Synaptic)…

In ogni caso, mi sto trovando davvero tanto bene! Talmente tanto che di certo la installerò come distribuzione primaria data la sua velocità e stabilità rispetto a #mint con #cinnamon (e mi piace molto il fatto che si possa avere un’immagine diversa per ogni area di lavoro senza dover ricorrere a script vari – come faccio attualmente su Mint).

Tuttavia, avendo installato una net-install senza selezione pacchetti e poi solo xfce4:

//Installiamo solo xfce:
apt-get install xfce4

//aggiungiamo i pacchetti consigliati/extra:
apt-get install xfce4-goodies

Mi son ritrovato in un primo momento a non aver nessun gestore pacchetti (tranne che quelli via terminale) e quindi ho installato Synaptic (da qui il problema accennato all’inizio).

apt-get install synaptic

 

Adesso abbiamo synaptic nel menu ma… Leggi tutto “Synaptic: how to fix menu issue in Xfce”

Crittografia su Linux: come verificare se è attiva?

La crittografia, visto e considerato che “spaccare” una password (se fisicamente dietro al pc) è estremamente semplice… È ormai un requisito essenziale e quindi – ad esempio su sistema linux – è bene ricordarci di attivarla durante l’installazione.
Ma come facciamo ad accertarci che sia stata effettivamente attivata? O semplicemente toglierci il dubbio se la abbiamo attivata oppure no?
(magari andavamo di corsa durante l’installazione e non abbiamo letto bene: capita)!

Beh, molti consigliano di avviare l’hd su macchina con windows (più tool per leggere il filesystem linux) o altro sistema per vedere se si riesce a leggere il contenuto dei file (cioè, bella noia)!

Altri, più semplicemente, consigliano di avviare una live e provare a montare la home per vedere che succede. Leggi tutto “Crittografia su Linux: come verificare se è attiva?”

Swap: Quanto crearne e come abilitarlo?

Da qualche tempo uso linux mint e durante l’installazione ho proceduto un po’ di testa mia ed ho piazzato la vecchia partizione di swap (proprio come si usava fare un tempo)!

Ma, da letture varie recenti, e dato che ho 4gb di ram, ho capito che una partizione dedicata non serve più e la documentazione linux lo conferma.

Quindi ho fermato lo swap con: sudo swapoff -a

E via gparted ho rimosso la partizione di swap, e ricollocato lo spazio da essa precedentemente occupato assegnandolo alla /home

Ok, niente più partizione dedicata, e fin qui è stato sin troppo semplice, lo ammetto!

Leggi tutto “Swap: Quanto crearne e come abilitarlo?”

Linux: Addio Ubuntu + Unity e scopriamo Mint + Cinnamon

Da precedente articolo “Ubuntu: Come attivare il menu nuovo documento” si scopre che ho re-iniziato a smanettare con Linux (abbandonando, finalmente, Win10) e, come molti, la prima scelta era caduta su Ubuntu.

Tuttavia, sin da subito, non mi ha entusiasmato tanto che ho chiesto consigli (conscio del fatto che avrei potuto scatenare polemiche) direttamente sulla pagina facebook degli utenti ubuntu ./groups/ubuntu.it/permalink/794006944097329/ 😀

E devo ammettere che, con piacevole sorpresa, tranne pochi inutili commenti, ho ricevuto consigli davvero utili e soprattutto “leali” come, ad esempio, “Installare Linux Mint(distro che non conoscevo, e quindi grazie agli utenti ubuntu per il prezioso consiglio).

 

Con Mint mi son trovato subito “a casa” grazie alla barra stile Windows (per dirla in parole semplici ma, in realtà, decisamente più flessibile e potente);

Al menu non troppo diverso, almeno apparentemente, a quello delle ultime versioni di Windows;

All’esplora risorse (Nemo, in questo caso): estremamente pratico e dall’aspetto decisamente familiare!

 

Insomma, niente più Ubuntu con Unity* con la sua barra a sx che per spostarla serve il terminale e si può spostare solo in basso.

 

Qui, su Mint e Cinnamon, abbiamo Leggi tutto “Linux: Addio Ubuntu + Unity e scopriamo Mint + Cinnamon”

Ubuntu: Come attivare il menu nuovo documento

Negli ultimi giorni, finalmente, mi son deciso a passare nuovamente a Linux (per l’esattezza ad Ubuntu)!

Dico nuovamente perché conosco già il mondo Linux sin dai tempi in cui lavoravo sui router dlink (squashfs) e la mia installazione Debian “pura” tramite Net-Install (ero proprio smanettone) xD

Oggi, con decisamente meno tempo libero e meno neuroni da dedicare al pc (vuoi per l’età che avanza – giusto pochi giorni fa ne ho fatti ben 35!!! – vuoi per gli impegni tra casa, famiglia, varie ed eventuali…), ho scelto Ubuntu e… va benissimo così 🙂

Windows10 proprio mi pesava (e non solo a livello di risorse hardware, mi pesava proprio come tempi, come tutto) e quindi, davvero, era ora di dire basta.

 

Detto ciò, il primo approccio su Ubuntu è stato un po’ … beh, semplice, ma strano.

Alcune cose banali non riesco a farle se non dopo varie ricerche sul web (eg: diminuire la dimensione delle icone sulla desktop scrivania – sembrava una mission impossible)! Altre complesse, invece, diventano di una facilità estrema (eg: formattare e partizionare l’hd secondario con filesystem crittografato – semplicissimo grazie a gparted e/o dischi).

 

Una cosa, però, proprio non riuscivo a sistemarla ed era, come da titolo, il menu “Nuovo documento (testo, archivio, ecc)“.

 

Con Ubuntu, di default, ci si ritrova questo:

Leggi tutto “Ubuntu: Come attivare il menu nuovo documento”